Era il 753 a.c. quando fu fondata Roma, e la presenza di mura poligonali nei pressi della "lesca" risalenti a questo periodo storico, indicano che il territorio di Serrone avesse presumibilmente già un piccolo insediamento fortificato.
Risalire alla datazione precisa della nascita risulta impossibile poichè i documenti storici sono frammentari ed hanno una data sicuramente posteriore, mentre altri andarono perduti negli incendi che il paese subì ripetutamente.
Il territorio tipicamente roccioso indusse le prime popolazioni rurali a preferire le terre più fertili dei paesi limitrofi, come Paliano ed Olevano.
Del resto le attività di sostentamento erano quelle di una comunità contadina, basate essenzialmente sul lavoro agricolo e sulla pastorizia, sicchè i contadini erano costretti a partire solerti il lunedì mattina, ai primi albeggi, per tornare in famiglia il sabato sera, armati solo di zappa e "cioce".
Per questa ragione Serrone conobbe ben presto l’emigrazione verso Roma, e poi, in epoche successive, numerose furono le famiglie che si spinsero fino in America a cercare fortuna, contando indicativamente 1500 abitanti nel 1764, mentre nel 1921 solo 2519 residenti.
Il centro abitato veniva chiamato "Castro", da cui il nome di "Castro Serronis", risale al 500 d.c. e fu eretto da magnati come difesa dalle numerose scorribande di predoni, perchè offriva protezione ai braccianti in cambio del loro lavoro.

Castro Serronis
il paese di serrone
Il chiostro benedettino di "San Michele Arcangelo" risale al 600. Si narra sia stato fondato da S.Benedetto in persona durante un soggiorno contemplativo sotto il costone roccioso che lo sovrasta, in compagnia di tre corvi che gli avevano indicato il cammino.
L’eremo fu restaurato nel 1758. Ancora oggi visibile nella roccia l’impronta che secondo la leggenda apparterrebbe al santo.
Successivamente fu dedicata al santo patrono di Serrone S.Michele Arcangelo.


Eremo S.Michele
il patrono di serrone
La chiesa di San Quirico risale al 1600, fu eretta per i "frati zoccolanti" o francescani.
Nel marzo del 1650, nella chiesa di S.Quirico, accadde di certo un grave fatto, circondato da un alone di mistero poichè nessun documento chiarisce cosa avvenne. E’ noto solo che la chiesa fu interdetta e sconsacrata e solo successivamente fu benedetta.


Chiesa S.Quirico
S.Quirico frazione di serrone
La chiesa maggiore di San Pietro Apostolo è la più antica e risale al 1200 , e fu restaurata nel 1590 dalla comunità serronese, al costo di 8"rubbie" di grano.
in epoca successiva venne annessa un’altra cappella, grazie ai proventi derivati dall’erba della montagna.
infine la chiesa di S.Rocco è stata costruita nel 1655 in ricordo della pestilenza.

Chiesa S.Pietro
la chiesa di serrone
La chiesa del Sacro Cuore è del 1788, costruita per la piccola comunità venutasi a formare lungo la sorgente d’acqua di La forma, dove nel 1859 fu istituita la "confraternità dell’addolorata".

Sorgente La Forma
La Forma frazione di serrone


Storia - La Società
Copyright serroneweb.it
Home - Storia ciociaria

Storia ciociaria

Società

Tributi e leggi

Dominazioni

Approfondimenti

Home